rigonews . LA ZONA . INIZIATIVE . NEWS . CONTATTI .
CI SIAMO O NON CI SIAMO? NEL SENSO: SIAMO SPARITI?
palm treeRispondiamo, piuttosto controvoglia, a tutti coloro che ci hanno inviato messaggi per sapere se era tutto apposto, se stiamo bene, dove siamo, che facciamo... Curiosi!
Certo che stiamo bene! A dire il vero saremmo stati meglio se non fossimo stati costretti da tutte queste insistenze ad accendere il computer per aggiornare il sito. Non siamo nelle condizioni per fare un aggiornamento professionale. Dove siamo e la logistica è carente, o quanto meno inefficiente… un po' come noi in questo momento... Tanto per dire... a fianco pubblichiamo uno schizzo per far capire la nostra posizione, se vogliamo anche un po' pericolosa (perché, in effetti: chi è che regge l'altro capo dell'amaca?), e, se vogliamo, anche un po' imbarazzante: al tempo d'oggi non sai mai chi ti sta vicino. Poi siamo un po' timidi e non gradiamo molto l'occhio del grande fratello nella nostra intimità.
Naturalmente non stiamo male... si potrebbe stare anche meglio, ma bisogna accontentarsi: la bistecca chinina è introvabile e ci dobbiamo arrangiare con spigole, cernie, maiale. Ci manca anche il Chianti, il Nobile e il Brunello di Montalcino… un po' anche lo Champagne, ma ci accontentiamo. Per il resto non stiamo pensando ai programmi futuri. Non stiamo pensando a far divertire gli altri (se ogni tanto vi arrangiate da soli non vi farà male…). Non facciamo niente, o per meglio dire "oziamo", ci godiamo il non far niente, filosofeggiamo sullo stare fermi in modo attivo, stiamo svegli dormendo... ed altre cose di questo genere.
Come vedete le cose da fare non ci mancano ed è quindi per questo che, non solo non abbiamo il tempo materiale per aggiornare il sito... ma non ci passa nemmeno per l'anticamera del cervello di farlo. Questo è tutto...
pacific1pacific2Forse facciamo male, ma, giusto perché siamo rimasti buoni (forse ancora per poco), vi mandiamo due foto (anche mal fatte peraltro) dei due "siti" che al momento ci stanno occupando buona parte della giornata: uno la mattina e l'altro il pomeriggio (a volte anche viceversa, ma come si sa, cambiando l'ordine... il risultato.. ecc.
Ciao a tutti. Salutateci la Valdichiana con le sue nebbie!
(la Redazione)

ALOHA A TEMPO DI JAZZ...

E' arrivata sulla bianca spiaggia della nostra isola a sud di... (ops, stavo per svelare i segreti del nostro paradiso). E' arrivata, si diceva, una bottiglia di champagne di ay vuota. Ovviamente l'abbiamo subito rigettata, perché qui nell'isola non si accettano simili affronti. Poi abbiamo sentito un rullo di tamburi, rumori di piatti, drum, paf... e ci siamo detti: "tutto questo casino lo può fare solo Andrea Roventini".
Non sarà mica che ha rotto le scatole a qualche mago e questi lo ho rimpiccolito, lo ha messo in bottiglia, ecc?
Ci siamo tuffati (con calma), acqua alla temperatura giusta, pesci tutti intorno (spigole, orate, branzini...) e dopo 3, 4 ore abbiamo raggiunto la bottiglia.
Abbiamo tolto il tappo...
Ed è uscito Andrea Roventini con una serie di acuti non propriamente in sintonia con la sua costituzione fisica.
Ipotizzando un meleficio, stavamo per rigettarla in acqua, quando dalla bottiglia è uscita una figura molto (ma molto) più graziosa di Andrea:
"Sono Solidea, la compagna di Andrea... è tutto vero, Andrea ne ha combinata un'altra delle sue, si è messo in testa di far cantare a ritmo di jazz Katia Ricciareli, per favore datemi una mano".

E quindi, non certo per Andrea Roventini, che ci viene a rompere i timpani anche quaggiù nei mari... (ops! per poco ci risfuggiva il nome della zona), ma per la bella Solidea, gettiamo la notizia nel mare di Internet.

La notizia è:
LA LIRICA INCONTRA IL JAZZ
ANDREA ROVENTINI BIG BAND OSPITE D’ONORE KATIA RICCIARELLI

andrea katia lo straordinario evento sarà a Lucca, al Teatro del Giglio
il 14 novembre 2009 ore 21

Partecipate, partecipate, partecipate e, per qualche altra notizia in più, continuate a leggere... noi, dopo questa faticaccia ce ne torniamo nella nostra amaca all'ombra di un ondulante palmizio ...

SEGUE >




finger porking
"FINGER PORKING 2"... E L'ARIA DI RIGOMAGNO COLPISCE ANCORA
Sabato 29 Agosto 2009 una serata memorabile per gli amanti della chitarra, della poesia, della riflessione, dell'amicizia... della porchetta, dei crostini toscani, del prosciutto...
"Finger Porking": geniale titolo destinato a riassumere concetti lunghi chilometri. Se sai che cosa vuol dire, e soprattutto se sai che cosa rappresenta, molli tutto e corri a Rigomagno. Per i meno giovani, o quanto meno per i cultori del buon cinema d'evasione d'atri tempi, è un po' come dire "Rollerball": lasci tutto e vai, perché niente e nessuno è più importante. Si potrebbe anche dire - indubbiamente con meno eleganza ma forse con più efficacia -: se lo conosci, non lo eviti!
Abbiamo cercato di sintetizzare la serata con due fotografie affiancate. Ciò che emerge con evidenza è la partecipazione attiva di giovani e giovanissimi, ai quali viene insegnata con l'esempio la "retta via": quella dell'amicizia, e delle piccole cose divise con gli amici.
"La marijuana ti fa male / il Chianti ammazza l'anemia..." diceva una canzone di Stefano Rosso nei mitici anni '60. Se poi ci aggiungi due belle fette di pane con la porchetta... allora diventa più facile fare amicizia e divertirsi, senza farsi del male e senza dare il cattivo esempio a nessuno. [ ALTRO > ]



celiachia DUE SERATE "IN FAMIGLIA" CON AMICI ED ESPERTI PER CONOSCERSI MEGLIO

Il 29 ed il 30 agosto In collaborazione con l'Associazione Italiana Celiachia si sono tenute, nella Biosede della Pro-Loco due "serate gastronomiche "senza glutine" sviluppate dallo chef internazionale Walter Redaelli.
A Rigomagno siamo portati a minimizzare, tanto che a volte ci scambiano per inglesi (Sapete vero di quella volta quando la BBC minimizzò l'arrivo di un uragano con "due gocce d'acqua", con risultati tremendi; ma nel nostro caso il parallelo è dovuto anche all'eleganza transandata che ci contraddistingue) e, dicevamo, forse anche in questo caso forse stiamo minimizzando un po' troppo, perché, per esempio, non è stato solo una cena. C'è stata una partita di calcio tra una rappresentativa dell'Associazione Italiana Celiachia (d'ora in vanti AIC) ed i campioni della Polisportiva Rigomagno (Ignoriamo il risultato, ma siamo convinti che qualcuno ce lo dirà), c'è stata una conferenza con gli esperti dell'AIC, incontri con altri esperti, Incontri tra famiglie, cena sotto le mura medievali, e via cantando: forse, in effetti, non è stata solo una cena. Magari è stato anche l'inizio di amicizie tra famiglie. [ ALTRO > ]


25-26 luglio: Il cielo in piazza, con ''Associazione Astrofili di Arezzo". In occasione dell'Anno Galileiano: conferenze, lezioni, cene ispirate agli astri e... alla fine, anche osservazione del cielo [ VEDI > ]

rigo beachNon c'è che dire: "Non siamo normali", ma non è colpa nostra. E dire che ce la mettiamo tutta. Ogni tanto però a qualcuno viene un'idea e allora qualcosa di strano appare nel cielo della Valdichiana. Ormai non c'è più bisogno di fare tante ricerche, quando questo capita (e capita piuttosto spesso, tanto che quando non capita la gente comincia a preoccuparsi). Quando questo capita, dicevamo, la gente non si meraviglia più e non si domanda: "chi sono?" Non ci sono dubbi: "sono sicuramente que' strulli di Rigomagno" ... e così, per Ferragosto, il mare è arrivato a Rigomagno.
15-16 agosto: è stato "Rigomagno Beach">

estate con noi
Prosegue, il sabato e la domenica, non si sa per quanto tempo ancora, l'iniziativa "ESTATE CON NOI".
Sempre valido il motto, collaudato ormai dalle bocche più esperte della Valdichiana, "Una fetta di pane c'è sempre, qualcosa da metterci sopra lo troviamo; voi portate l'appetito, al resto pensiamo noi!".

Gli addetti ai rifornimenti ci hanno chiesto di dire che "a tutto c'`e un limite!!!" (con tre punti esclamativi) perché dice che girano certi soggetti ai quali è più economico regalare un cappotto che averli a cena.

Non siamo in grado di dare un programma preciso delle serate perché non lo sa nessuno: cambia di volta in volta per i motivi più diversi. Di ciò non ce ne scusiamo perché non si tratta di un difetto: e la caratteristica della vita di campagna che si adegua al mutar del tempo.



camporlecchio Abbiamo ricevuto in omaggio una fornitura di pregiatissimo Chianti docg 2007 dall'Azienda Agricola Camporlecchio, per le due serate con cene "senza glutine" organizzate in collaborazione con l'Associazione Italiana Celiachia.
Ringraziamo l'Azienda Camporlecchio per il superbo Chianti, e lo facciamo pubblicando la foto di una bottiglia e con la soddisfazione piena di tutti i commnesali.

 








Rigomagno: se lo conosci te ne innamori