PRO LOCO
1 dicembre 2005, giunti a Sinalunga per partecipare alle celebrazioni della "Festa della Toscana", sono stati nostri graditissimi ospiti gli amici (ormai di vecchia data) di Aÿ Champagne ed i nuovi amici (lo speriamo di cuore, ma ne siamo certi) di Besigheim: splendida cittadina tedesca (ci dicono e ne siamo certi visto i due splendidi rappresentanti che ci hanno inviato).
La serata può essere sintetizzata dalla foto a sinistra: una "V" in segno di vittoria. Vittoria dell'amicizia.
Come si capirà non è traducibile in parole una serata fatta di sensazioni (almeno noi non ne siamo capaci). Sono stati tutti contenti: i francesi hanno baciato i tedeschi, i tedeschi hanno baciato i rappresentanti del Comune, i cuochi hanno baciato i camerieri...
e Catullo, con la scusa che qualcuno doveva pur consegnare le rose alle signore, le ha baciate tutte [ed ora dovrà spiegarlo alla moglie rimasta a casa con i bambini!]

Fin qui tutto rose e fiori, tanto per restare in tema con quanto sopra, ma come spesso accade la realtà è ben più dura di quanto appare all'esterno. La fotografia a fianco la sintetizza meglio di mille parole:
si recupera il poco olio rimasto nel vassoio per condire quattro fette di pane.
La vita è dura da queste parti. Chi potrebbe aiutarci concretamente, e con relativa facilità, non lo fa. E noi siamo costretti a fare "le nozze con i fichi secchi" (anzi, spesso non abbiamo nemmeno quelli), ed allora si ricorre a questi piccoli espedienti per mettere in tavola qualcosa da mangiare per gli ospiti. Perché per noi crediamo veramente nell'amicizia e nei doveri dell'ospitalità
Non abbiamo potuto fare di più, la serata è stata effettivamente questa:
qualche bruschettina con un po' di contorno.



Rigomagno: borgo medievale della campagna senese in Valdichiana.
Se lo conosci te ne innamori.