Siamo solo al secondo anno e già possiamo vantare (ma non ce ne vantiamo, ci dispiace solo per gli altri) tentativi di imitazione. L’iniziativa è semplicissima e se vogliamo neppure tanto originale. Nelle campagne toscane era in uso fino a pochi decenni fa, poi hanno inventato la televisione (e fin qui non ci sarebbe niente di male) poi hanno inventato trasmissioni che i più ritengono idiote (in effetti lo sono, ma forse lo sono a sommo studio) e allora abbiamo deciso di tornare ai tempi che furono.
Ci si ritrova nella biosede, dove non ci manca niente, e li si parla, si ascolta, si ride... si vive.
Tutti possono partecipare.
Ognuno può dire la sua, se gli si fa dire. L'importante è partecipare purché non si rompa le scatole.
Tutti hanno pari diritti. Chi è in regola con il tesseramento ne ha di più.